• 0521287883
  • redazione@corradobarbieri.com

Category ArchiveSenza categoria

PANZER IV

“Progetti e progettisti italiani”

Oggi gli aeroplani non hanno più una “paternità”: il loro sviluppo dura cinque, dieci o anche vent’anni (e si può andare anche oltre) e sul progetto si alternano generazioni di squadre di ingegneri e tecnici; spesso non c’è un solo responsabile del progetto e, anche quando c’è, può succedere che nelle more del programma passi il testimone ad altri.
Non è stato così, invece, per un periodo che riguarda i primi 60 anni della storia dell’aviazione, o poco più, quando bastava guardare un aeroplano per leggervi la “firma” del direttore tecnico dell’azienda che lo aveva realizzato.
In Italia, nel corso degli anni, si era creata una situazione nella quale vi erano alcuni gruppi o case costruttrici maggiori e poi una costellazione di ditte minori, ma vi erano anche progettisti indipendenti che, come si direbbe oggi, venivano “assunti a progetto” per realizzazioni specifiche.
A questo tema sono dedicati i due volumi “Progetti e progettisti italiani”, suddivisi in ordine grosso modo alfabetico, nel quale vi sono i “mostri sacri” della progettazione aeronautica, rispettati in tutto il mondo, come Bazzocchi, Casiraghi, Castoldi, Frati, Gabrielli, Marchetti o Zappata, ma anche altri che spesso erano dotati di eccellenti capacità professionali ma, per una serie di circostanze, non riuscirono ad emergere. L’ordine alfabetico ha eliminato il rischio di… favoritismi e i personaggi dalla carriera più intensa si trovano distribuiti in entrambi i volumi

La più bella collana di monografie sugli aerei italiani!

Offerta primavera 2019!

AUTOBLINDO ITALIANE

Aprile in edicola! un mese di eccezionali novità!

Abbonamenti ad Aerei nella Storia

Una monografia eccezionale e Illustratissima da richiedere al VOSTRO EDICOLANTE oppure ordinare presso www.deltaeditrice.it

Ancora per pochi giorni in edicola!

Se i cannoni da sempre vengono definiti “la materia prima della guerra”, quelli tedeschi occupano un posto particolare negli eventi bellici del 900. La seconda guerra mondiale vide infatti la Germania produrre un grande numero di tipi e di calibri destinati a impieghi diversi. Tra essi spiccò in particolare il leggendario 88, un cannone moderno e multiuso che rappresentò la spina dorsale delle artiglierie dell’ Esercito tedesco.

Sul nuovo Dimensione Cielo in edicola a marzo, per la prima volta la storia individuale del Cant.z.1018!

Sul nuovo Dimensione Cielo per la prima volta la storia individuale del Cant.z.1018!
Privacy e cookies

West-Ward s.a.s. di Barbieri Corrado p.iva 02064940345